Ita/Eng/Gre/Fra/Deu
Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti che ci aiutano a fornire i nostri servizi, clicca su +Info per saperne di più o negare il consenso
Continuando sul sito o premendo su OK presti il consenso all’uso di tutti i cookie
Proposte di lettura
Sezione dedicata alla scoperta dei nuovi e dei vecchi autori


"La memoria è un animale strano. Passi una vita a cercare di domarla, a convincerti che ci sei riuscito, e poi basta un attimo per renderti conto che sei solo un illuso. Per Stefano quell’attimo arriva insieme a un telegramma che lo porta indietro di ventisette anni, alla notte che lo ha reso l’uomo che è: una convocazione, di questo si tratta, un appuntamento con il passato che non può più rimandare. Insieme a lui al casale, in quel tranquillo weekend estivo, ci sono loro, gli amici del liceo, ed è dalla maturità che non si vedono: Margherita, che come lui – lo capisce dalla luce nel suo sguardo – non si è perdonata, Silvia e Lucio, che invece si sono perdonati tutto, e poi Germano, che di quel gesto assurdo, forse, non ha ancora capito nulla. A riunirli è stata la madre di Mirko, il ragazzo troppo diverso da loro che in quella maledetta gita hanno trasformato prima in vittima e poi in nodo irrisolto di giganteschi sensi di colpa. Ma è subito chiaro che il pomeriggio sarà più lungo del previsto, perché, come su un palcoscenico, sfilano davanti ai loro occhi spaesati i protagonisti di quei giorni, in un processo finalmente in grado di mettere a nudo una verità che nessuno degli imputati ha mai immaginato. Giovanni Floris raccoglie le domande che ci pongono i troppi casi di violenza tra i giovanissimi e ne fa un romanzo sulla responsabilità che abbiamo nei confronti del nostro futuro. Perché non esistono vittime e carnefici se sappiamo riconoscere il diritto di essere tutti diversi.


 
"Un noir mozzafiato, esploso dal ventre della Locride, gravido di segreti malcelati. Anime nere traccia la parabola esistenziale di tre giovani figli dell'Aspromonte che, bramosi di conquistare una vita diversa da quella ricevuta in dote, intraprendono un cammino fuori dalle regole. Danno e subiscono violenza, in un crescendo febbrile che dilagherà sempre più lontano: dal nord Italia all'Europa. I personaggi, Luciano, Luigi e la voce narrante, percorrono sino in fondo il sentiero di sangue da loro stessi tracciato. Sono contigui alla 'ndrangheta. E cattivi. Ma alla loro cattiveria hanno contribuito in tanti. La distinzione fra il bene e il male è però netta, impietosa, anche se nella loro vita, oltre alla violenza e al dolore, c'è una realtà inaspettata, fatta di affetti, amore, arcaicità. E c'è il mondo modernissimo di Milano, dei traffici, della corruzione. Sulla loro strada incontrano trafficanti di droga, terroristi arabi, imprenditori, politici, in una commistione che riflette il volto impresentabile della Nazione." 
 

 

Le eroine di Isabel Allende recano tutte il medesimo tratto dominante: la passione. Sono le passioni a scolpirne il destino. E Zarité Sedella, detta Tété, ultima incarnazione della donna come la vuole Isabel, non fa eccezione. 1770, Santo Domingo, ora Haiti. Tété ha nove anni quando il giovane francese Toulouse Valmorain la compra perché si occupi delle faccende di casa. Intorno, i campi di canna da zucchero, la calura sfibrante dell'isola, il lavoro degli schiavi. Tété impara presto com'è fatto quel mondo: la violenza dei padroni, l'ansia di libertà, i vincoli preziosi della solidarietà. Quando Valmorain si sposta nelle piantagioni della Louisiana, anche Tété deve seguirlo, ma ormai è cominciata la battaglia per la dignità, per il futuro, per l'affrancamento degli schiavi. È una battaglia lenta che si mescola al destarsi di amori e passioni, all'annodarsi di relazioni e alleanze, al muoversi febbrile dei personaggi più diversi - soldati e schiavi guerrieri, sacerdoti vudù e frati cattolici, matrone e cocottes, pirati e nobili decaduti, medici e oziosi bellimbusti. Contro il fondale animatissimo della storia, Zarité Sedella, soprannominata Tété, spicca bella e coraggiosa, battagliera e consapevole, un'eroina modernissima che arriva da lontano a rammentarci la fede nella libertà e la dignità delle passioni.
CALENDARIO EVENTI
Agosto 2017
DOM
LUN
MAR
MER
GIO
VEN
SAB
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
ACCADE IN CITTA'
ACCADE IN CITTA'
Presentazione del libro"Il vento scorre" - 5 Aprile 2017
Lamezia, Asp: il 5 aprile presentazione del libro "Il vento scorre" sulle esperienze di alcuni pazienti in cura nel CSM lametino
 
 
Il 28 marzo Max Cavallari al Teatro Grandinetti
A portarlo nella città baricentro della Calabria un gruppo di giovani startupper lametini che da 2 anni ormai hanno dato vita a Kairos Group
 
 
Concerto per violino solo di Donkova a Nocera
In programma giovedì 16 marzo nel cartellone del Festival del Mediterraneo, promosso dal conservatorio Tchaikovsky di Nocera Terinese.
 
 
Lamezia: presentazione "Al posto sbagliato" di Bruno Palermo il 18 febbraio organizzata da Libera Catanzaro e Arci
Sabato 18 febbraio ore 18.00 si terrà a Sant'Eufemia presso il teatro della Parrocchia San Giovanni Battista dei Padri Vincenziani, Via Delle Nazioni 1 la presentazione del libro Al posto sbagliato di Bruno Palermo.
 
 
Venerdì 10 Febbraio: Gaetano Savatteri sarà in aula CISCO all'Itis di Polistena con il suo romanzo di successo " La fabbrica delle stelle" ( Sellerio Editore )
Alle 18,30 sala museo " Il Ferroviere" della stazione di S. Caterina a Reggio Calabria ospite dell'associazione " Incontriamoci sempre " per la rassegna " Calabria d'autore"
 
 
Lamezia Terme - Continua in Biblioteca la Mostra "Lumen - a spasso nel tempo"
La mostra è ancora visitabile fino a febbraio con il seguente orario: da lunedì a venerdì 9:30-12:30 / 16:00 - 18:30.
 
 
"Caccia alla cultura"
Progetto alternanza scuola lavoro
 
 
Massimo Ranieri in TEATRO DEL PORTO - Commedia musicale su versi, prosa e musica di Raffaele Viviani
Giovedì 16 Febbraio 2017, a partire dalle 20:45, presso il Teatro Grandinetti
 
 
Lamezia: continuano le attività e le esposizioni d'arte per il "Natale in biblioteca"
Proseguono le attività del cartellone "Natale in Biblioteca"
 
 
Raccolta di scritti e discorsi di Sandro Pertini: "Gli uomini per essere liberi"
Centro "Riforme-Democrazia-Diritti" in collaborazione con Libreria Gioacchino Tavella Presentano la Raccolta di scritti e discorsi di Sandro Pertini "Gli uomini per essere liberi" a cura di Pietro Pierri.
 
 
Sistema Bibliotecario Lametino / via Giosuè Carducci, 2, 88046 Lamezia Terme (CZ) / tel. 096824432